“Se voi avete diritto di dividere il mondo in italiani e stranieri allora vi dirò che, nel vostro senso, io non ho Patria e reclamo il diritto di dividere il mondo in diseredati e oppressi da un lato, privilegiati e oppressori dall’altro. Gli uni son la mia Patria, gli altri i miei stranieri.”

Don Milani

MI PRESENTO

Ho 48 anni, due figli, Tommaso di 17 anni e Elisabetta di 21 anni. Ho iniziato a lavorare subito dopo la Maturità Classica per mantenermi gli studi in Scienze della Formazione, indirizzo Psicologico, conseguita diversi anni dopo alla Lumsa a Roma con 110 e lode.

A 19 anni ho conosciuto il fantastico mondo del sociale, iniziando a lavorare in una cooperativa, Nuova Dimensione di Perugia, come assistente domiciliare per disabili. Cercavo un contesto dove realizzarmi professionalmente nell’incontro con altre persone, nel contatto con i deboli, avendo sperimentato già nel volontariato che si riceve molto più di quanto si doni. Ho lavorato con il mondo della disabilità, in carcere con i detenuti, nei servizi per tossicodipendenti e nel 1995 ho avviato i primi servizi di Accompagnamento al Lavoro (SAL) in Umbria.

Da quell’esperienza è nata la Cooperativa Frontiera Lavoro, di cui sono stato Presidente per diversi anni, ancora oggi specializzata nei servizi di orientamento ed inserimento lavorativo. Sono stati anni di grande vivacità e voglia di costruire risposte e servizi nuovi di welfare ai bisogni dei più deboli. Ho diretto molte cooperative sociali e avviato nuovi servizi. All’eta di 27 anni sono diventato il Presidente Regionale di Confcooperative Umbria, il più giovane d’Italia e ho iniziato un entusiasmante percorso all’interno della rappresentanza d’impresa che mi ha portato ai vertici nazionali di Confcooperative e di altri importanti organismi nazionali.

Oggi mi occupo di start up e di giovani. Vedo in loro tantissima voglia di fare, costruire, innovare, come quella che avevo io a 20 anni. E ho deciso di mettere a disposizione la mia esperienza professionale per supportare e accompagnare allo start up nuove imprese giovanili, con servizi e finanza agevolata.

Momenti

La gratitudine è un dovere che va reso, per me è un impegno costante verso la collettività.