Il blog di andrea Fora

Notizie
dall’Umbria

760c0a24-0bce-4321-b28c-3fb89cdd8abc

Con la nuova legge regionale sulla Formazione Professionale da me proposta l’Umbria pronta a cogliere le sfide Post Covid

Ho partecipato giovedì con molto piacere alla presentazione ufficiale della nuova #realtà del Consorzio SUL – Scuole Umbre per il #Lavoro, nata per rendere ancora più proficua la collaborazione tra le principali agenzie #formative dell’#Umbria.

L’organismo partecipato da Cnosfap “Don Bosco” Perugia, Confcommercio Umbria insieme a Ecipa Umbria, , Scuola Bufalini e Confartigianterni potrà rispondere al meglio alle necessità formative di tanti ragazzi della nostra regione.

La recente riforma della legge regionale 30/2013 di cui mi sono fatto promotore principale e che poi è divenuta patrimonio comune del consiglio regionale potrà non solo essere un primo passo nella giusta direzione ma anche dare concretezza all’Istruzione della Formazione Professionale in Umbria così come avviene in molte regioni specialmente in quelle più virtuose.

La principale risposta contro il declino della Regione è la formazione continua, l’innovazione dei sistema, la ricerca, lo sviluppo, solo investendo su questi settori strategici potremo invertire l’andamento negativo degli ultimi 20 anni, certificato anche ieri dall’analisi dello Svimez.

Che le realtà rappresentative di gran parte del settore delle piccole e medie imprese credano ed investano sul futuro della formazione è importante e decisivo. I dati nazionali dicono infatti che nella fascia d’età compresa tra i 15 e i 29 anni sono le piccole imprese a garantire il lavoro alle persone di cui oltre il 77% con un contratto a tempo determinato.Come Regione dobbiamo investire sempre più in questi settori che sono la chiave di volta dello sviluppo, meno contributi a pioggia e più riforme di sistema verso una formazione sempre più di alta qualità e specialistica, adeguata alle sfide del futuro.

Le maggiori risorse dei fondi strutturali 2021-2027 e quelle disponibili del PNRR rappresentano un’opportunità unica che non possiamo non sfruttare al meglio.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su facebook
Andrea Fora

All’eta di 27 anni sono diventato il Presidente Regionale di Confcooperative Umbria, il più giovane d’Italia e ho iniziato un entusiasmante percorso all’interno della rappresentanza d’impresa che mi ha portato ai vertici nazionali di Confcooperative e di altri importanti organismi nazionali.
Attualmente sono Consigliere Regionale, Vice Presidente della Commissione Speciale Statuto e Presidente dell’Associazione Civici Per l’Umbria.